La scuola online per i documentari

È possibile applicare tecniche cinematografiche al documentario?
Il racconto di Martina Daeder

martina daeder

Il lavoro del Direttore della fotografia in un documentario è fatto del continuo dilemma agire o reagire?
Agire significa magari preparare un’inquadratura prima, curarne le luci, scegliere il momento migliore per girare e condurre il protagonista attraverso la scena appena impostata. Reagire al contrario significa seguire senza interrompere il flusso d’azioni del protagonista, sacrificando a volte la luce, un’inquadratura mossa, un orizzonte storto per proteggere l’autenticità.
Ne parleremo con Martina Daeder, direttrice della fotografia del documentario “Plastic River“. Ci racconterà dell’incredibile lavoro svolto da lei, dal regista Manuel Camia e dal team di Chora nel raccontare la storia di un ragazzo che a bordo del suo kayak risale i laghi e fiumi lombardi ripulendoli dai rifiuti di plastica

rivedi la live

Dillo a tutti!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Hai qualche dubbio? Parliamone

Lasciaci un recapito,
ti contattiamo noi!