fbpx
studiare cinema da autodidatta

Studiare cinema da autodidatta: opportunità o perdita di tempo?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Entra in School of Doc

Se ti interessano gli argomenti di cui scriviamo su questo blog guarda i nostri corsi online e comincia a studiare in maniera strutturata. Potrai confrontarti quando vuoi e quanto vuoi con i coach e con altri documentaristi come te

Indice dei contenuti

Studiare cinema è obbligatorio per lavorare?

Studiare cinema da autodidatta è un’esperienza che moltissimi di noi si trovano a fare per vari motivi:

  • Hai realizzato che la tua passione è il cinema ma non sei più un/a ragazzino/a?
  • Non puoi permetterti di studiare cinema e frequentare una scuola in presenza? 

 

Qualunque sia il tuo motivo spero che questo articolo ti aiuti a farti un’idea e prendere una direzione. Voglio sfatare un mito: contrariamente a quanto viene fatto credere, per lavorare nel settore cinematografico non c’è bisogno di un diploma o studiare cinema all’università

Ciò che realmente ti serve è la passione, la creatività e la determinazione di portare avanti il tuo obiettivo. Qualità che un corso di formazione può aiutarti a sviluppare, ma che non si imparano sui banchi di scuola.

Se può esserti di aiuti guardare a degli esempi noti, sono sicura che dopo non avrai dubbi: sotto puoi leggere una lista di registi famosi che non hanno frequentato la scuola di cinema, ma che hanno raggiunto dei traguardi importanti. 

studiare cinema

Quentin Tarantino

Tra i film più noti: 


“Non ho mai frequentato scuole di cinema anche perché non me le potevo permettere, però lavorando in una videoteca ho fatto ricche scorpacciate di cinema. Ho visto persone spendere molti soldi in corsi di cinema e io pensavo: “prendi quei soldi e facci un film!” Se vuoi imparare da autodidatta entra in una videoteca e inizia a studiare ciò che hanno fatto gli altri”

James Cameron

Tra i film più noti: 

I suoi film sono pieni di effetti speciali e nuove tecnologie; curiosamente non ha mai frequentato una scuola di cinema, ma ha letto tutto su quest’arte, tesi di dottorato e manuali tecnici.

Christopher Nolan

Tra i film più noti:

Un autore così complesso come Nolan non penseresti mai venire da una laurea in letteratura. Eppure è lui stesso a dichiarare che il modo migliore per fare un film è farlo. Il primo film di Nolan è costato la bellezza di 6.000$, ossia praticamente niente nell’economia del cinema. Trovando soluzioni creative per arginare il problema, Nolan ha fatto il suo primo passo, e non aveva il diploma alla film school. 

Come farsi una cultura cinematografica autonomamente

Avendo chiarito che studiare cinema in Italia o studiare cinema all’estero non è una scorciatoia o la porta sul retro che ti consente di avere successo, è giusto chiedersi se studiare cinema da autodidatta sia una strada perseguibile o no.  

Un consiglio su come farsi una cultura cinematografica? Mi ha aiutato tantissimo guardare i lavori di altri. Film, documentari, qualsiasi cosa che mi aiutasse a generare un processo creativo ed una identità artistica. 

Ma non solo! Trovo molto utile seguire i canali youtube di persone che spiegano come hanno realizzato i loro film/documentari perché questo mi ha aiutato in molte situazioni a capire come comportarmi durante le riprese. Questo è il motivo per cui abbiamo creati il canale Youtube di School of Doc, così da poter mostrare come noi ci comportiamo ed essere in qualche modo di aiuto per altri, senza contare il fatto che ci piace da morire parlare di documentari dalla A alla Z. 

Studiare cinema all'università vs studiare cinema online

Studiare cinema da autodidatta a volte può non essere abbastanza e spesso si arriva ad un punto in cui si cerca qualcosa di più che le risorse online non possono dare. E qui comincia il dilemma!

La scuola di cinema ha sempre avuto il suo fascino: in una scuola di cinema puoi respirare l’odore dell’arte e delle camere, della professionalità. Questo almeno quello che ho sempre pensato. 

Con i loro costi proibitivi, il più delle volte rendono quell’aria di cinema e arte un po’ intossicata, perché non tutti possono permettersi di finanziare degli studi così onerosi. Ecco che quindi nella mia esperienza personale ho trovato molto utile frequentare corsi online tenuti da professionisti del settore. 

C’è un po’ sempre stato un pregiudizio nei confronti dei corsi online forse perché quel profumo di cinema e arte è più difficile da rintracciare, ma non la penso così. Ho seguito diversi percorsi di formazione online a livello internazionale ed ho sempre trovato così bello vedere che filmmaker di tutto il mondo si potevano trovare online e parlare di ciò che li appassiona di più. 

Questo è il motivo per cui è nata School of Doc: offrire elementi di formazione pratica in modo inclusivo attraverso corsi online. Ti potrà sembrare pubblicità, ma in realtà è passione. Se non ci conosci ancora ed hai voglia di scoprirci, puoi farlo gratis frequentando 4 corsi totalmente free

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Chi siamo

School of Doc parla facile!
Creiamo contenuti e corsi di formazione online per chiarirti gli aspetti più critici della produzione e distribuzione di un documentario.

Siamo anche su

La newsletter

Vuoi ricevere una selezione di super contenuti sul mondo documentario? Parleremo di distribuzione, festival, video, eventi e ti renderemo disponibili contenuti non accessibili per gli altri utenti.

Ultimi post

Extra

Prima di andare via, ti suggerisco di leggere questi

E tu? Sai padroneggiare l'intervista?
Scoprilo in questo quiz!

Scegliere le domande per l’intervista , creare il set ed illuminare il protagonista, usare il microfono adatto. Sono queste scelte che separano il tuo film indipendente da un documentario di successo. Uno di quelli che vince i festival!

È cruciale per ogni documentarista saper fare un’intervista perfetta.

La pubblicità non piace a nessuno

Questo articolo è offerto da: NESSUNO! Perché la pubblicità non piace a nessuno.
Questi contenuti che leggi sono gratuiti e senza interruzioni. Aiutaci a mantenerli tali supportando questo blog.