fbpx
miglior videocamera

La miglior videocamera non esiste, ecco perché

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Entra in School of Doc

Se ti interessano gli argomenti di cui scriviamo su questo blog guarda i nostri corsi online e comincia a studiare in maniera strutturata. Potrai confrontarti quando vuoi e quanto vuoi con i coach e con altri documentaristi come te

Indice dei contenuti

Specchio specchio delle mie brame, qual è la miglior videocamera del reame?
Tutti almeno una volta nella vita ci siamo soffermati davanti a questa domanda, tutti abbiamo sentito almeno 100 dibattiti dal titolo: é meglio Canon o meglio Sony? Perché non parliamo della RED o di Arri? Una gran confusione insomma, ma non più! 

In questo articolo voglio finalmente dirti che: la miglior videocamera del mondo non esiste, esiste quella perfetta per te. O meglio non ne esiste una migliore delle altre, e sono tutte la migliore in assoluto. Vediamo perché.

La miglior videocamera professionale

Vuoi il meglio del meglio del meglio? Non posso che consigliarti la Arri Alexa LF, una bestiolina da 14 stop di gamma dinamica, capace di girare in 4.5K raw ed in Apple ProRes 4444 XQ con un frame rate che arriva fino a 150fps. Con questa attrezzatura cinematografica hanno girato film e serie come: Stranger Things, The Eternals, Joker quindi è il meglio del meglio.

Certo, pesa 8kg solamente il corpo, ha bisogno di una quantità infinita di accessori anche solo per essere messa su un treppiede, per farla funzionare avrai bisogno di una crew di almeno 4 persone e l’investimento iniziale di 98.200 dollari potrebbe essere difficile da ammortizzare facendo matrimoni e/o documentari. Però non c’è dubbio: è la miglior videocamera professionale.

Va bene va bene ho esagerato, qui non parliamo di Hollywood. Vogliamo solamente capire quale potrebbe essere la miglior mirrorless per video da comprare nel 2021. Parliamo delle blasonate Sony a7sIII o della Canon EOS R5 allora, uscite da poco e così potenti in ambito video. Portatili, autofocus affidabili, touch screen, estrema qualità 4K o 8K che sia. Questo le rende le migliori videocamere del 2021?

Non per me. Abituato a dei corpi decisamente più pesanti come quello della Canon EOS C300 Mark III non mi trovo bene con dei corpi così leggeri e ballerini. Certo, a 30 anni ho già la schiena distrutta ma mi sento bene tutte le volte che la uso. In quanto produttori di documentari (e qui potete trovare e guardare il nostro primo film “50 Liters Life”) abbiamo bisogno di affidabilità, resistenza e di connessioni stabili come gli attacchi xlr. Tutte caratteristiche che le mirrorless sopra citate non hanno.

Potrebbe interessarti anche:

La miglior mirrorless per youtube

Anche parlando di creare contenuti per youtube (puoi trovare il nostro canale qui) è possibile perdersi in lotte intestine tra vlogger e youtuber ma una risposta non è possibile darla. Nell’ultimo mese ho visto un video interessante che da una dimostrazione (secondo me esemplare) di quanto sia inutile tutta questa lotta Sony vs Canon vs Panasonic.

In questo video abbiamo gli youtuber più famosi al mondo (Peter McKinnon, Matti Haapoja, Daniel Schiffer, Kold, ecc) che si impegnano nel tentativo di “riconoscere” quali video sono stati girati con Canon e quali con Sony. Ci si aspettano delle risposte chiare da parte di content creator così conosciuti e capaci, e invece no.

Ogni tentativo di riconoscere il girato Canon dal girato Sony è vano e sembra più una gara a chi sbaglia di più rispetto a chi indovina di più. Aldilà del video, interessante e divertente cosa possiamo trarre da questo? Che la miglior videocamera non esiste e che ogni tentativo di rispondere a questa domanda è inutile.

Quale videocamera comprare?

C’è un detto che mi piace molto che fa così: “la miglior fotocamera/videocamera è quella che hai con te”, e non potrei essere più d’accordo. Perché si, per noi le videocamere Canon Cinema EOS sono le migliori sul mercato ma è anche vero che non sempre possiamo portarle e non si adattano a tutti i lavori.

Per rispondere alla domanda inziale (qual è la miglior videocamera) dovete fermarmi un attimo e riflettere su come voi intendete usarla. Quello è il fattore chiave, per voi la migliore potrebbe essere una camera da cinema, oppure una mirrorless oppure ancora, il vostro smartphone.

Ognuno di noi ha delle necessità diverse e degli obbiettivi diversi e come abbiamo scritto anche nell’articolo dedicato alla lunghezza focale, la scelta migliore per voi non è la scelta migliore per noi. Vi consiglio di fare questo: prendere un foglio e cominciate a scrivere tutte le situazioni, i luoghi e i contesti in cui volete trovarvi (o vi trovate già) e per ogni situazione ipotizzate la scelta migliore. 

Una volta completato l’elenco ci sarà sicuramente o probabilmente una videocamera che appare più delle altre. Quella potrebbe essere la vostra scelta ma cominciate anche a domandarvi: “con questa videocamera posso coprire anche tutte le altre situazioni? Se si, con fatica o no?” e ancora “ La fatica che dovrei affrontare la affronto volentieri oppure mi metterebbe in seria difficoltà?.

É un processo complicato, ma varrà la pena. Fidatevi!

Potrebbe interessarti anche:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Chi siamo

School of Doc parla facile!
Creiamo contenuti e corsi di formazione online per chiarirti gli aspetti più critici della produzione e distribuzione di un documentario.

Siamo anche su

La newsletter

Vuoi ricevere una selezione di super contenuti sul mondo documentario? Parleremo di distribuzione, festival, video, eventi e ti renderemo disponibili contenuti non accessibili per gli altri utenti.

Ultimi post

Extra

Prima di andare via, ti suggerisco di leggere questi

E tu? Sai padroneggiare l'intervista?
Scoprilo in questo quiz!

Scegliere le domande per l’intervista , creare il set ed illuminare il protagonista, usare il microfono adatto. Sono queste scelte che separano il tuo film indipendente da un documentario di successo. Uno di quelli che vince i festival!

È cruciale per ogni documentarista saper fare un’intervista perfetta.

La pubblicità non piace a nessuno

Questo articolo è offerto da: NESSUNO! Perché la pubblicità non piace a nessuno.
Questi contenuti che leggi sono gratuiti e senza interruzioni. Aiutaci a mantenerli tali supportando questo blog.