fbpx
scuola videomaker

Siamo Caterina Tarducci e Riccardo Sartori e siamo due documentaristi indipendenti; nel 2017 abbiamo coprodotto il documentario 50 Liters Life, acquisito da STV, ERP Grecia e StarzPlay. Nel 2019 hanno iniziato la produzione di Tied into me che è terminata nel 2021.

Diventare documentarista: un sogno o una possibile realtà?

Come diventare documentarista? Come diventare cameraman di documentari a tempo pieno? Come fare un documentario?

Queste sono soltanto alcune delle domande a cui molti filmmaker cercano una risposta chiara. É possibile diventare documentarista oppure dovrebbe rimanere una passione da coltivare negli anni? 

Difficile dare una ricetta applicabile a tutte le situazioni, ma quello che è certo è che fare documentari per molti non è un passatempo, ma un lavoro a tempo pieno! In questo articolo voglio darti una panoramica del lavoro del documentarista e voglio parlarti dei molteplici sbocchi in cui applicare le proprie competenze tecniche e artistiche. 

Infine ti regaliamo quattro corsi per documentarista gratuiti che abbiamo pensato per chi come te vuole fare del documentario un lavoro. Puoi cominciare fin da subito, gratis!

Di per sé il lavoro del videomaker è concepito da molti come una professione inarrivabile, un club di cui solo pochi fanno parte. Devo dire che col tempo le cose stanno cambiando e sempre più persone si immergono in questo lavoro creativo negli ambiti più disparati. Ci sono sempre più scuole per videomaker che formano e permettono di intraprendere questa carriera-

Tuttavia se vogliamo considerare quello del videomaker un lavoro complicato, diventare documentarista lo possiamo classificare direttamente come next level.

Sì perché per fare un documentario non basta saper usare attrezzatura cinematografica o essere il dio del video editing. É necessario oltre che le precedenti, sviluppare caratteristiche proprie dello storytelling, sapere come scrivere un documentario, sapere creare la struttura in tre atti e diventare un narratore a tutti gli effetti. Se ci pensi, fare un documentario è un po’ come raccontare una storia a qualcuno, solo che spesso racconti una storia di cui nemmeno tu stesso sei in grado di conoscere il finale. 

Riproduci video

Ecco il lavoro del documentarista è certamente caratterizzato da una necessaria pazienza che i giusti eventi accadano per rendere la storia avvincente. I documentari sugli animali come quelli realizzati dal nostro amico Paolo Sodi rendono assolutamente l’idea della pazienza di cui ti parlo: stare ore nascosti in attesa che l’esemplare femmina di leone si presenti e che cominci a cacciare. Lo aspetti ore e ore, ma quando arriva il momento non stai in te dall’emozione e soddisfazione al tempo stesso. 

Fare il documentarista poi è anche tanto altro e coinvolge un ruolo attivo nella pre produzione di un progetto, così come nella produzione e nella post produzione. Forse non basterebbe un solo articolo per raccontarlo, ma quello che è certo è che il lavoro del documentarista non è legato soltanto alle riprese, ma dietro le quinte c’è molto di più.

E chi ha detto che c’è solo un tipo di documentarista? Come ti dicevo questo è un lavoro molto variegato che ha un sacco di sfumature al suo interno a seconda di quale sia l’ambito di lavoro.

Di seguito voglio farti una breve carrellata delle macro categorie di tipi di documentari e documentaristi in generale. Per comodità e per spiegarti meglio, preferisco dividerle ma non pensarle come delle aree nette che non comunicano in nessuno modo tra loro.  

Se ti interessa approfondire l’argomento, ti consiglio di leggere: Il lavoro del documentarista: quante specialità sono?

Come diventare documentarista di viaggio? Ma soprattutto, chi è il documentarista di viaggio?

Questo professionista è essenzialmente un viaggiatore, un amante della diversità, alla volta di posti sempre nuovi da scoprire. Per fare il documentarista di viaggio servono un po’ di attrezzatura video (pratica e leggera sennò impazzisci) ed una meta. Ricorda però che non devi solo collezionare solamente bellissime immagini con il drone, ma la storia deve necessariamente avere del contenuto per intrattenere il pubblico. 

E che dire.. Bon voyage!  

Se vuoi leggere di più sull’attività del documentarista di viaggio, ti consiglio di leggere l’articolo: Come diventare documentarista di viaggio e distinguersi

Ti ricordi i documentari sugli animali di Superquark e della BBC che ci hanno catturato da piccoli e che ancora continuano a farlo quando li incrociamo in televisione?

Se la risposta è sì, come immagino, ti presento questo genere di documentarista che si occupa di natura. Come diventare un documentarista naturalista? Te lo racconta uno dei documentaristi italiani più bravi: il nostro amico Paolo Sodi nell’intervista video che gli abbiamo fatto qualche mese fa.

Documentare la natura: l’esperienza di Paolo Sodi

Essere un documentarista esperto di natura ed animali quindi richiede anche molta passione e spirito di adattamento, ma direi che quest’ultima caratteristica è propria in generale di ogni professionista che lavora nel mondo del documentario. 

Se vuoi leggere di più sul documentario naturalistico, ti consiglio di leggere l’articolo: Come diventare documentarista naturalista riconosciuto

diventare documentarista

Il documentarista storico ha fatto della ricostruzione degli eventi il suo mantra e, se vogliamo, ha come principale esponente Ken Burns. 

Vediamo continuamente esempi di documentari storici o biografici in cui i creatori hanno svolto un lavoro eccellente in termini di ricerca, reperimento del materiale d’archivio e un grande sforzo di interviste.  

Se vuoi leggere maggiori dettagli sul lavoro del documentarista storico, ti consiglio di visitare l’articolo: Come diventare documentarista storico e raccontare il passato

Il documentarista d'inchiesta

Il documentarista d’inchiesta è un professionista più vicino al mondo del giornalismo, che usa il documentario per denunciare una certa situazione o ingiustizia. Mi vengono in mente Virunga (2014) e The Ivory Game (2016), prodotto da Leonardo Di Caprio, sul traffico illecito di avorio dall’Africa alla Cina. Ma senza andare troppo lontano, le stesse trasmissioni Report o Presa Diretta della RAI sono costruite con il medesimo intento. 

Come puoi vedere gli esempi e gli stili sono molteplici!

Il reporter è uno dei tipi di documentarista più affascinante. Lo possiamo guardare come un costante narratore impegnato nel raccontare fatto per fatto una situazione. Non importa che sia necessariamente curata al 100%, qui il contenuto fa da padrone incontestato. Ecco  un approfondimento nell’articolo su Come diventare reporter e lavorare sul campo

Il documentarista antropologico

Il documentarista antropologico non fa che studiare l’essere umano e raccontarne le diversità. É un professionista concentrato nel racconto degli eventi per presentare i personaggi con un occhio più osservativo possibile. Di cosa ha bisogno il documentarista antropologico? Direi niente di speciale se non raccontare i fatti fuori da qualsiasi pregiudizio o condizionamento. 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SCHOOL OF DOC.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter

Aiutiamo chi fa video

Video creator