fbpx

Benvenuto su School of Doc, ecco per te uno sconto del 10% sul tuo primo acquisto. Approfittane ora e digita WELCOME10 al checkout!

come-diventare-documentarista-naturalista

Come diventare documentarista naturalista e raccontare la natura

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Indice dei contenuti

Il tuo sogno è diventare un documentarista naturalista e raccontare la natura con i tuoi occhi? Carica le batterie della camera, prepara una bella dose di pazienza e seguimi in questo articolo!

Come si fa a diventare documentarista di natura

L’obiettivo per eccellenza di chi è appassionato di natura, animali ed ambiente è senza ombra di dubbio il National Geographic: ogni filmmaker amante della natura sogna di diventare un documentarista per National Geographic e raggiungere questo traguardo professionale.

Ma come si fa a diventare un documentarista che si occupa di natura?

Quello che ti serve è fare pratica e cercarti delle esperienze da raccontare. Potresti voler raccontare la natura incontaminata di posti da visitare in viaggio e fare la tua esperienza come documentarista di viaggio. Oppure potresti raccontare storie legate alla natura ed al comportamento degli animali che la popolano. 

Di documentari afferenti a questo genere ce ne sono molti, e se ne riconoscono esempi nelle storie di BBC e Planeth Earth, così come Our Planet di Netflix.

Il documentario sulla natura ha uno svolgimento più lento rispetto ad altri tipi di progetti. Il documentarista naturalista deve rispettare i ritmi della natura ed essere in grado di aspettare molto tempo prima di trovare ciò che gli interessa.  

In più quando si ha a che fare con la natura e gli animali, il comportamento da adottare deve essere necessariamente diverso. Bisogna essere silenziosi, discreti e diventare quasi invisibili per non rovinare il momento in atto. A dire il vero, è un lavoro molto solitario e di grande concentrazione. 

documentarista per national geographic

Attrezzatura per girare un documentario sulla natura

L’attrezzatura per girare un documentario sulla natura può variare molto in base alla storia e al tipo di documentarista. Ami viaggiare leggero e farti trasportare dal momento, oppure sei più paziente, attento al dettaglio, e cerchi di sfruttare la massima qualità possibile da ogni inquadratura?

Possono sembrare domande banali, ma non è così. Se sei più un documentarista di viaggio ti farà comodo avere un kit leggero, fruibile anche nelle situazioni più assurde, tipo:

  • Mirrorless (Sony, Canon, Panasonic);
  • 2/3 obbiettivi con una lunghezza focale che va dal grandangolo al super teleobiettivo;
  • Drone per poter riprendere il paesaggio dall’alto;
  • Treppiede leggero;
  • Un buon registratore e microfono per poter registrare i suoni ambientali.


Se invece vuoi ottenere il massimo dalle inquadrature puoi optare per un kit più complesso, come:

  • Sony Venice 6K
  • Fujinon Premista 28-100mm T2.9
  • Fujinon Premista 80-250mm T2.9-3.5
  • Treppiede Cartoni
  • Monitor esterno Hollyland Cosmo M7
  • Tilta Nucleus M per la messa a fuoco

Come vedi l’attrezzatura per girare un documentario sulla natura è variegata e differenziata. Dovrai essere tu a decidere cosa vuoi raccontare e come, l’attrezzatura del videomaker è un pò come un vestito su misura. Comincia partendo leggero e cerca con l’esperienza di capire cosa ti piace di più.

È stato questo il nostro percorso, siamo partiti con una mirrorless Sony e ora invece siamo passati ad un sistema cinema Canon perché prediligiamo la qualità cinematografica di videocamere come la Canon c300 mark III.

Come diventare documentarista naturalista

Come diventare documentarista naturalista? Come al solito ognuno ha il suo percorso. Non mi sentirai mai dire che è indispensabile aver frequentato una scuola di cinema o un corso per documentarista per diventare un documentarista di natura. Certo è che aver frequentato corsi, ti aiuta molto nella consapevolezza e nel networking. 

In generale, ti consiglio di cominciare col farti un portfolio di immagini sensazionali legate alla natura e agli animali; fortunatamente viviamo in un paese che offre molti spunti tra i tanti parchi nazionali del territorio italiano.

Comincia ad usare l’attrezzatura video e raccontare, così da raccogliere abbastanza materiale per mettere insieme una storia. Sarà quel materiale che ti potrebbe consentire in futuro di entrare a far parte di squadre specializzate oppure di produrre un documentario indipendente. 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Chi siamo

School of Doc parla facile!
Creiamo contenuti e corsi di formazione online per chiarirti gli aspetti più critici della produzione e distribuzione di un documentario.

Siamo anche su

La newsletter

Vuoi ricevere una selezione di super contenuti sul mondo documentario? Parleremo di distribuzione, festival, video, eventi e ti renderemo disponibili contenuti non accessibili per gli altri utenti.

Ultimi post

I nostri corsi

Prima di andare via, ti suggerisco di leggere questi

La pubblicità non piace a nessuno

Questo articolo è offerto da: NESSUNO! Perché la pubblicità non piace a nessuno.
Questi contenuti che leggi sono gratuiti e senza interruzioni. Aiutaci a mantenerli tali supportando questo blog.