fbpx
scuola videomaker

Siamo Caterina Tarducci e Riccardo Sartori e siamo due documentaristi indipendenti; nel 2017 abbiamo coprodotto il documentario 50 Liters Life, acquisito da STV, ERP Grecia e StarzPlay. Nel 2019 hanno iniziato la produzione di Tied into me che è terminata nel 2021.

Come diventare documentarista di viaggio e distinguersi

come diventare documentarista

Il lavoro del documentarista di viaggio

Il documentarista di viaggio è per eccellenza un esploratore, alla continua ricerca di qualcosa di nuovo da raggiungere nel mondo. Nell’immaginario comune il lavoro del documentarista di viaggio sembra un gioco da ragazzi; pare basti salire su un aereo e lasciarsi ispirare dal contesto circostante.

In realtà, la faccenda è molto più complessa ed il lavoro richiede un’ampia pre produzione prima di partire. Questo va dall’organizzazione generale del viaggio, allo scrivere un documentario su cui lavorare nella pratica.

Sì perché, sebbene non sia possibile prevedere tutto, tuttavia è importante delineare un tracciato in cui muoversi; va evitato il rischio di realizzare tante belle riprese incapaci di legare tra loro. É importante tracciare la storia e portarla avanti, raccontando nel frattempo luoghi e culture.

Puoi decidere di fare un documentario sugli animali o un focus su una particolare popolazione del sud del mondo: qualsiasi sia l’argomento principale, è necessario arricchirlo con del contenuto narrativo.

Come diventare documentarista di viaggio

Magari diventare documentarista National Geographic al primo colpo non è proprio semplice, però non consideriamolo nemmeno un obiettivo impossibile. sarebbe bello poterti dire che per diventare documentarista di viaggio  basta avere una videocamera, una meta e tanta passione, ma non sarebbe esattamente la verità. Questi tre elementi devono coesistere, ma l’ideale rimane sempre trovare il modo di farsi finanziare il progetto, che sia un’emittente televisiva, un finanziatore privato o un produttore. 

Innanzitutto comincia a fare un po’ di pratica su come scrivere un documentario di viaggio a livello di storytelling. É necessario partire con una programmazione dei lavori ed un’idea di storia da portare avanti.

Inoltre è importante conoscere ed avere confidenza con la videocamera ed i principali elementi del filmmaking (questo serve sempre, però non volevo darlo per scontato): esposizione dell’immagine, visual storytelling e così via. 

Quale videocamera comprare per realizzare documentari di viaggio, dipende molto da te; personalmente penso che la scelta migliore sia acquistare una mirrorless grazie alla sua praticità e compattezza. Più attrezzatura sei in grado di usare e meglio è, chiaramente: avere una certa esperienza con il drone rende il prodotto finale molto più interessante. 

Ultima, ma non meno importante, la meta del viaggio, la parte che costituisce lo scheletro del documentario.

diventare-documentarista-di-viaggio

Come realizzare un documentario di viaggio

Se il tuo obiettivo è creare un documentario di viaggio, devi innanzitutto pensare ad un prodotto che possa essere appetibile al mercato nazionale ed internazionale. Per essere un professionista in questo settore, è importante trovare il modo di monetizzare il lavoro svolto.

Una volta individuato il focus e la location, bisogna interrogarsi sugli obiettivi che si intendono raggiungere con il documentario. Vuoi realizzare un documentario per puro intrattenimento del pubblico oppure vorresti che le persone possano rifare il viaggio? 

A te la scelta, dipende dai tuoi obiettivi. 

Gli step successivi riguardano l’organizzazione del viaggio e della storia. In che modo vuoi che venga raccontata la storia? Preferisci un presentatore oppure aggiungere un narratore in post produzione? Questi sono degli esempi di elementi molto importanti a cui è necessario pensare fin da subito. 

Dopodiché c’è tutta la parte legata all’organizzazione in vista della partenza, dove ci sarà bisogno di contattare strutture per trovare degli sponsor, pensare a documenti e visti, così come eventuali vaccini. 

Come distribuire un documentario di viaggio

Come vendere un documentario di viaggio? Ti accennavo nel paragrafo precedente che è possibile farsi finanziare da un’emittente televisiva ed ottenere direttamente la distribuzione del documentario. Ma se non sei riuscito ad entrare prima in contatto con una televisione, non è detto che tu non ci riesca dopo.

Puoi sempre rivolgerti a distributori e frequentare le fiere di settore per trovare un acquirente, senza contare la grande possibilità offerta dalle piattaforme di streaming che stanno rivoluzionando il modo di distribuire contenuti. Se vuoi avere maggiori dettagli sulla distribuzione di documentari, ti consiglio di leggere l’articolo: Vendere un documentario: da dove partire? La guida per distribuire un film

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SCHOOL OF DOC.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter

Aiutiamo chi fa video

Video creator